Cosa succede se non pago l'Imu: Santanche' "Io non pago; aspettate e non pagate" ‎

Scritto da: -

"Io dico agli italiani di non pagare questa tassa ma di aspettare....Non e' ne' uno sciopero fiscale, ne' una disobbedienza civile."

Notizie-Ravvedimento-Operoso-2011-2012.jpg

 

Ecco cosa succede se si decide non pagare  la prima rata dell’IMU.

Ce lo  dice Daniela Santanche‘ nel suo inaspettato appello.

C’è tempo fino al 18 giugno 2013 per pagare l’Imu.

Basta avvalersi  del ravvedimento operoso, cioè della possibilità di pagare in ritardo pagando un somma maggiorata.

“Il ravvedimento operoso consente il ripristino della legalità violata in ambito amministrativo tributario, a seguito ad esempio del mancato pagamento di una scadenza.E’ stato introdotto nel nostro ordinamento dal 1990 (art. 14 della L. 29 dicembre 1990, n. 40) ed è stato oggetto, nel tempo, di varie revisioni su modalità e tassi da riconoscere all’ente creditore.”

Per sapere quanto si spende in più ecco un link utile.

Daniela Santanche‘ nel suo appello tramite Affari Italiani dichiara : “Non e’ sciopero fiscale, ma la prima rata dell’Imu non paghiamola. Io consiglio agli italiani di non andare a pagare la tassa il 18 giugno. E’ assurdo, e’ come andare da un negoziante e pagare un acconto su un bene e poi farsi dire poi a quanto ammonta il conto finale”.

(AGI) - Roma, 17 giu. - “Io dico agli italiani di non pagare questa tassa ma di aspettare.

Diamo il tempo al governo per il ravvedimento operoso.

Vediamo cosa succede, anche perche’ ad oggi nessuno sa quanto dovra’ pagare esattamente all’altra rata di dicembre. E’ impensabile”. Questo l’appello di Daniela Santanche’ in una dichiarazione ad Affaritaliani.it

Alla vigilia della scadenza per il pagamento dell’acconto dell’Imu, la deputata del Pdl ricorda che “la legge prevede che si puo’ pagare in due rate e se c’e’ il ravvedimento operoso si puo’ pagare in dodici mesi con un interesse del 2,50% e una sanzione del 3,70. Quindi - ha annunciato - io non la pago. La paghero’ dopo. E ha aggiunto: “Non e’ ne’ uno sciopero fiscale, ne’ una disobbedienza civile. Si tratta semplicemente di una legittima difesa, ovvero decidere di poter pagare l’Imu piu’ avanti, cosi’ diamo piu’ tempo al governo per il ravvedimento operoso”. L’esecutivo, aggiunge, “deve capire che questa e’ la tassa piu’ ingiusta e piu’ iniqua, colpisce le famiglie e le imprese. E colpisce chi ha meno possibilita’. Un poliziotto che viene a lavorare a Milano e prende la residenza nel capoluogo lombardo e ha una casa a Crotone, magari lasciata dai genitori o acquistata con i suoi sacrifici, di Imu paga quasi un mese di stipendio. Questa - conclude - e’ una vergogna”.

L’idea della Lega: evadere solo la prima rata dell’Imu

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!