Spending review governo Monti: di che si parla ?

Scritto da: -

Divertente leggere alcune anticipazioni .... per il settore della scuola pubblica un dejà vu ...un dejà... applicato e in atto da tempo....

1spending-review.jpg

 

Letteralmente significa “revisione della spesa”.

Perchè venga usato un termine inglese non si sa.

Forse per addolcire la pillola ??

Ad introdurla nel nostro sistema di finanza pubblica è stato l’ex ministro dell’Economia dell’ultimo Governo Prodi, Tommaso Padoa-Schioppa che l’affidò alla Commissione tecnica per la spesa pubblica allora operante al Mef.

“L’obiettivo è quello di migliorare l’efficienza e l’efficacia della spesa pubblica attraverso la sistematica analisi e valutazione delle strutture organizzative, delle procedure di decisione e di attuazione, dei singoli atti all’interno dei programmi dei dicasteri.”

Eredità di un governo di sinistra quindi.

Il decreto è in scrittura , per ora ci sono solo anticipazioni da verificare.

Come era prevedibile e ampiamente anticipato il supercommissario Enrico Bondi si è concentrato molto sulla pubblica amministrazione.

Pubblica Ammministrazione in teoria già razionalizzata dal  quel genio di Brunetta.

Colpi di forbice a caso, tirando nel mucchio,ma soprattutto criminalizzazione della categoria senza realizzare una vera efficienza ed efficacia dell’azione dell ‘amministrazione pubblica. 

Un esempio a caso  Assenteismo,visite fiscali e genialità di Brunetta

Ministero Istruzione : ZERO in sistemi informatici

Divertente leggere alcune anticipazioni …. per il settore della scuola pubblica un dejà vu …un dejà… applicato e in atto da tempo…. e quindi ???

Una bufala,una riduzione alla fame nera o un adeguamento di altri comparti a ciò che già avviene nella scuola??????

Blocco degli stipendi. Per due anni, dal 1 gennaio 2013 al 31 dicembre 2014, lo stipendio dei dipendenti delle società pubbliche non potrà superare quello del 2011.
- Sospesi i concorsi. Sono sospesi i concorsi per l’accesso alla prima fascia dirigenziale, “non oltre il 31 dicembre 2015″.

- P.A., ridotte le assunzioni. Le spese del personale della P.A. vengono ridotte in questo modo: le “facoltà assunzionali” sono ridotte al 20% per tutte le amministrazioni nel triennio 2012-2014, del 50% nel 2015 e del 100% a decorrere dal 2016.

- Vietato monetizzare su ferie non godute. Il dl sulla spending review prevede l’impossibilità per gli statali di monetizzare ferie, riposi e permessi non goduti. La disposizione si applica anche in caso di cessazione del rapporto di lavoro per mobilità, dimissioni e pensionamento. La violazione di queste disposizioni fa scattare automaticamente un’azione disciplinare ed amministrativa per il dirigente responsabile, oltre al recupero delle somme indebitamente erogate.

Per chi vuol farsi del male continuare  la lettura qui .

Vota l'articolo:
3.75 su 5.00 basato su 12 voti.